COMUNICATO STAMPA -BRUNO MARTINI ITA-160 E’ IL PRIMO CAMPIONE ITALIANO FOIL WINDSURF

comunicato stampa

AICW Associazione Italiana Classi WIndsurf

BRUNO MARTINI ITA-160 E’ IL PRIMO CAMPIONE ITALIANO FOIL WINDSURF

Il 1° Campionato Italiano Assoluto Foil Windsurf, la nuova disciplina del Windsurf che potrebbe diventare nuova disciplina olimpica già a Parigi 2024, se lo aggiudica il forte atleta trentino Bruno Martini ITA-160 del Circolo Surf Torbole. Ha preceduto in classifica per un soffio il triestino Andrea Ferin ITA-1111 del circolo Marina Julia di Monfalcone, mentre al terzo posto si piazza l’atleta di casa del Circolo organizzatore dell’evento, in collaborazione con l’Associazione Italiana Classi WIndsurf, il Windsurfing Club Cagliari, Michele Cittadini ITA-138. Dodici le prove svolte nei tre giorni di regate, di cui cinque vinte da Martini che è partito benissimo nei primi due giorni quando il vento era leggero, ma ha faticato molto nell’ultimo giorno di gare per non farsi rimontare da Ferin quando il vento si è fatto più sostenuto, il quale è andato vicinissimo all’impresa di un clamoroso sorpasso finale. La classifica under 20 ha visto invece un’altra dura battaglia tra due enfant prodige del windsurf italiano, entrambi sardi, Riccardo Onali ITA-167, del Windsurfing Club Cagliari e Nicolò Spanu ITA-15 dell’Eolo Beach Club, che solo qualche settimana fa si è aggiudicato titolo italiano giovanile e titolo europeo slalom IFCA.
Nel primo giorno di gare tre prove con vento davvero al limite anche per il Foil che di vento ne necessita poco per planare. Tre primi posti per Martini e tre secondi posti per Ferin che mettono subito in chiaro le intenzioni dei due atleti Pro del PWA. Ottimo quarto Nicolò Spanu. Nel secondo giorno di gare cinque le prove portate a termine con vento che si è fatto più sostenuto, quindi sempre plananti, con Martini che si aggiudica due prove e altrettante ne vince Ferin, mentre l’ultima la vince Cittadini. Ottimo quarto l’under 20 Onali. Nell’ultimo giorno, col vento che rinforza ulteriormente sui 15-18 nodi, è Ferin che si impone in due prove su quattro ma causa una mancata partenza in una di queste non riesce a portare a termine la rimonta.
“Sono partito benissimo col vento leggero – racconta il neo campione italiano Bruno Martini – poi con il vento che è aumentato sopratutto nell’ultimo giorno di gara sono andato in difficoltà anche per via del moto ondoso, ho sbagliato anche ala ma sono riuscito alla fine a portare a mantenere la prima posizione fino alla fine. Tra i Pro italiani sono l’ultimo che ho iniziato a fare Foil. Se è il futuro del windsurf credo che sia ancora un pò presto per giudicare. Sicuramente tutto il mondo della vela sta andando in questa direzione. In ogni caso è un titolo che fa la storia di questo sport in Italia e sono molto soddisfatto”.
“E’ stata una regata – commenta il vicecampione Andrea Ferin – molto completa con condizioni di tutti i tipi. ha iniziato meglio Bruno con vento leggero, poi con vento più forte ho rimontato tantissimo, peccato per il secondo scarto, mi bastava un quarto posto e avrei vinto io il titolo. Un secondo posto che mi lascia un pò di amaro in bocca. E’ stata scelta molto tattica che però ha reso la gara meno tattica con meno virate. Il livello base degli atleti per questa nuova specialità mi pare comunque buono, sopratutto da parte degli atleti sardi che si sono allenati molto in questo senso”.
“E’ un risultato che mi aspetttavo – dice il terzo classificato, Michele Cittadini – nonostante non abbia avuto molto tempo per allenarmi e con materiale un pò scarno, sono andato bene. Pratico solo Foil, prima facevo RS:X, mi sto specializzando in previsione che diventi specialità olimpica”.
Il Presidente del Comitato di regata Claudio Alessandrello sul sito del Windsurfing Club Cagliari ha commentato: “Tecnicamente è stato un bell’evento fino ad ora e ci sta aiutando a capire come comportarci in futuro con questa classe, che probabilmente diventerà classe olimpica, se non nel 2024, probabilmente nel 2028. Sembra infatti che l’orientamento della Wordl Sailing sia quello di cambiare (finalmente!) da RSX a FOIL. Tutto è da vedere e tutto è in evoluzione, in ogni caso, il Windsurfing Club Cagliari, rimane il primo ad aver avuto l’onore di aver organizzato un Campionato Italiano Windsurf-FOIL e speriamo che questo sia il primo di una lunga serie di eventi, che porteranno ancora più lustro a questo Club”.