Bando di regata CAMPIONATO NAZIONALE Formula Windsurfing –2013

Bando di regata CAMPIONATO NAZIONALE Formula Windsurfing –2013

BANDO CN FW 2013
BANDO DI REGATA CAMPIONATO NAZIONALE FORMULA WINDSURFING 2013
1. DENOMINAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE: CAMPIONATO NAZIONALE Formula Windsurfing 2013
2. LOCALITA’, DATA E CIRCOLO ORGANIZZATORE: COLUCCIA, 1-8 GIUGNO 2013, LEGA NAVALE SANTA TERESA DI GALLURA
mailto:steresagallura@leganavale.it stedduweb@gmail.com http://www.windsurfgrandslam.it/joomla/index.php
3. AMMISSIONE, DISCIPLINE E TESSERAMENTO: L’ammissione a tutte le regate e’ libera e non sussiste limitazione alcuna al numero degli iscritti. Tutti i concorrenti devono essere in regola con il tesseramento AICW 2013 Socio Ordinario, (che è comprensivo dell’assicurazione RC valida per tutto l’anno solare 2013 come richiesto dalla Normativa Federale) e con il tesseramento FIV 2013. Su quest’ultima tessera deve essere obbligatoriamente presente la dicitura “visita medica B”, comprovante la visita medica agonistica, e la data di scadenza della visita medica stessa. Non saranno concesse ammissioni alle regate tramite presentazione del certificato medico in corso di validità all’atto dell’iscrizione. E’ fatto OBBLIGO ai Concorrenti di essere in regola con il tesseramento FIV- AICW entro le 48 ore antecedenti le regate. Non saranno accettate iscrizioni FIV-AICW in loco. Eventuali stranieri saranno estrapolati dalla classifica finale.
4. VALIDITA’ DEL CAMPIONATO E CATEGORIE: Si redigeranno classifiche per le seguenti categorie: * maschile; * femminile; * masters (nati nel 1977 ed anni precedenti), estrapolata dalla generale; * grandmasters (nati nel 1967 e anni precedenti), estrapolata dalla generale; * juniores (nati dal 1994 al 2001), estrapolata dalla generale, ” per questi ultimi dal giorno del compimento del 12° anno di età”; * maschile pesi leggeri sino a 75
kg, estrapolata dalla generale; Le categorie hanno validità con la partecipazione di almeno tre concorrenti della categoria in questione. La validità del Campionato è subordinata alla disputa di almeno tre prove sull’arco delle giornate di regata.
5. REGOLAMENTI:
La Regata verrà disputata applicando: le “Regole” come definite nel RRS ISAF in vigore, compresa l’appendice B. Le Normative FIV vigenti sono considerate “Regola”, il presente Bando, le Istruzioni di Regata e qualunque comunicato redatto dal Comitato Organizzatore o dal Comitato di Regata. Qualora vi fosse conflitto fra il presente Bando e le Istruzioni di Regata, queste ultime prevarranno salvo l’applicazione della Reg. 63.7. * Appendice A per la Classe Formula Windsurfing relativa alla suddivisione dei pesi leggeri. La lettera “Y” dei segnali di regata e la regola 40 sono così modificate: “E’ fatto obbligo a tutti i concorrenti, come da leggi italiana, di indossare un adeguato mezzo di aiuto al galleggiamento in qualsiasi momento della regata e in qualsiasi occasione per l’uscita in mare”.
6. STAZZE E MATERIALI: Per quanto concerne i materiali, al campionato sarà possibile partecipare con una tavola di produzione di serie contenuta nell’elenco fornito dalla Classe Internazionale Formula Windsurfing. Relativamente alle altre attrezzature, devono essere dichiarate tre vele con dimensione massima 12.5 mq per la categoria maschile e 11.0 mq per le categorie femminile e juniores; tre pinne che non devono emergere per piu’ di 700 mm. sotto lo scafo. Il materiale dichiarato potra’ essere sottoposto a timbratura. Il Comitato di Regata si riserva la possibilita’ di effettuare controlli casuali per verificare l’effettiva rispondenza tra il materiale utilizzato in regata e quanto dichiarato sul modulo di iscrizione. Non saranno effettuati controlli ufficiali di stazza, ma, in caso di contestazioni, potra’ essere richiesto l’intervento di uno stazzatore, e il costo dell’operazione verra’ addebitato al perdente la protesta
7. LIMITE DEL VENTO: Il limite del vento per la FW non deve mai scendere sotto i 7 nodi durante le procedure, mentre durante la regata sara’ esclusiva discrezione del Comitato di Regata determinare se le condizioni siano sufficienti per proseguire la competizione.
8. PROVE PREVISTE: Verra’ disputato un massimo di quattro prove al giorno, in relazione alle condizioni locali, a discrezione ed
insindacabile giudizio del Comitato di Regata. Il massimo numero di prove sarà di 15 per l’intero periodo delle regate.
9. PROGRAMMA: Non esiste un programma predefinito. I concorrenti dovranno essere a disposizione del Comitato di Regata alla mattina del primo giorno di regata per lo Skipper’s meeting, in un orario che verrà collocato all’Albo ufficiale dei comunicati entro le ore 20.00 del giorno precedente. Durante lo Skipper’s meeting di ogni giorno verrà comunicato il programma orientativo della giornata. Nessun segnale di avviso sarà esposto dopo le ore 19:00 nell’ultimo giorno di regate. E’ fatto obbligo ai concorrenti di presenziare agli Skipper’s meeting, in quanto potranno essere comunicate variazioni alle istruzioni di regata.
10. SISTEMA DI PUNTEGGIO: Verra’ applicato il vigente regolamento ISAF (punteggio minimo). A modifica di WCR Appendice A2, il punteggio di ogni serie di regate deve essere il totale dei punteggi maturati nelle prove, applicando i seguenti scarti: da 1 a 3 prove 0 scarti, da 4 a 6 prove 1 scarto, da 7 a 10 prove 2 scarti, da 11 a 15 prove 3 scarti.
11. ISTRUZIONI DI REGATA: Saranno a disposizione dei concorrenti all’atto dell’iscrizione.
12. ISCRIZIONI E QUOTE: E’ obbligatoria una preiscrizione. Tutti i concorrenti in regola con il tesseramento dovranno versare, SALVO DIVERSI AVVISI TRASMESSI AI SOCI STESSI, la quota di iscrizione pari a 100 Euro per Seniores, Master, GM e Donne, 60 euro per i Juniores-Youth, tramite IBAN al Circolo entro e non oltre 48 ore dall’inizio della regata. http://www.windsurfgrandslam.it/joomla/index.php
Quanti vorranno iscriversi il giorno stesso della regata potranno farlo ad insindacabile giudizio del Circolo organizzatore. NON SONO ACCETTATE PER RAGIONE ALCUNA COMUNICAZIONI ORALI O TELEFONICHE.
I concorrenti che, per qualsiasi motivo, intendono disdire la loro partecipazione, devono inviare comunicazione per email al circolo organizzatore della regata in questione, i cui recapiti di posta elettronica sono indicati al punto 2 del presente bando, ENTRO E NON OLTRE LE ORE 24 DELLA GIORNATA PRECEDENTE L’INIZIO DELLE COMPETIZIONI. La quota di iscrizione non verrà rimborsata. Tutte le iscrizioni dovranno poi essere ratificate, salvo diverso avviso emanato dagli organizzatori, presso la segreteria delle competizioni nella sede delle regate, entro le ore 10.00 del primo giorno di regata, completando i propri dati. Alle ore 10.00, a meno di    diversa    comunicazione    degli    organizzatori,    saranno tassativamente chiuse e non verrà più ammesso atleta alcuno alla giornata di regate, indipendentemente dalle cause del ritardo, siano
esse personali o di forza maggiore, o dal fatto che abbia o meno tempestivamente avvisato. I concorrenti potranno prendere parte, pagando la quota completa di iscrizione anche solo ad una giornata di regata, accettando il risultato di DNC nel caso si effettuino prove nella giornata.
Si comunica inoltre che e’ tassativamente proibito far ratificare la presenza alle regate da colleghi, amici o terze persone. E non sarà ugualmente concesso di trasferire, per qualsiasi motivo, la quota di iscrizione da un concorrente a un altro o da una regata alla successiva.
13. PUBBLICITA’: La pubblicità è libera come da Regulation 20 ISAF. Il Circolo organizzatore potrà richiedere alle Tavole a Vela di esporre pubblicità con il nome dello sponsor della Manifestazione, in accordo con la Regulation 20.4 ISAF. Gli adesivi saranno forniti dal Circolo Organizzatore.
14. MEDIA: Con l’iscrizione a una regata ogni concorrente concede automaticamente agli organizzatori il diritto perpetuo di realizzare, utilizzare e mostrare, in qualsiasi occasione e a discrezione dei medesimi, ogni registrazione audio, immagine fotografica, filmato, ripresa video e TV in diretta o registrata, effettuati durante la suddetta regata alla quale prede parte, senza compenso alcuno. La presenza in acqua di barche di appoggio per i media, così come per gli allenatori o responsabili delle squadre, deve essere autorizzata dal Comitato di Regata.
15. RESPONSABILITA’: Il Comitato Organizzatore, il Comitato di Regata e la Giuria e quanti per qualsiasi ragione prendono parte all’organizzazione declinano ogni e qualsiasi responsabilità per danni che possono subire persone e/o cose, sia in terra che in acqua, in conseguenza della loro partecipazione alla regata di cui al presente Bando di Regata. I concorrenti partecipano alla regata a loro rischio e pericolo e sotto la loro personale responsabilità o di chi esercita la patria responsabilità. Ciascun concorrente sarà il solo responsabile della decisione di partecipare alla regata, di continuarla ovvero di rinunciare.